Analisi Mercato Mobile: Market Share, Trend, Investimenti

b_553_294_16777215_00_images_stories_chip-2.jpg

Apple, regina degli smartphone e dei tablet, negli ultimi mesi sta osservando il proprio trono vacillare, sotto i pesanti colpi dei produttori di terminali Android. Samsung, gigante sudcoreano e primo vendor di terminali Android, ha venduto 63,7 milioni di smartphone nell'ultimo quarto del 2012, il 76% in più rispetto al medesimo periodo del 2011 (36,2 milioni). Apple ha aumentato le vendite di appena il 29%, passando da 37 a 47,8 milioni. Questo ha determinato, per Samsung, un aumento del Market Share mondiale del 7%, mentre quello di Apple è diminuito dell'1%.

 

Questi numeri potrebbero voler dire poco, in quanto non raccontano dell'utile generato da ogni terminale, dei mercati in cui sono stati venduti o dei costi di Ricerca e Sviluppo per realizzarli. Anzi, poiché i terminali venduti da Apple sono tutti di fascia alta, mentre quelli di Samsung sono principalmente di fascia bassa, con tutto quello che ne consegue, questi numeri dovrebbero spingere le azioni Apple verso vette inesplorate, constatando che nel mercato tablet è in una situazione decisamente migliore, con una Samsung ancora zoppicante.

 

Perché, allora, recentemente le azioni Apple hanno avuto un tracollo di oltre 50 dollari in una singola seduta di borsa, addirittura dopo la presentazione di una, a prima vista, grandiosa chiusura d'anno con un fatturato record?

(Leggi anche: E' Giunto il Momento di Vendere Apple ?)

 

Apple gode ancora di un'ottima reputazione nei mercati occidentali, soprattutto viene vista come un brand di tendenza. Effettivamente una persona che acquista un iPhone o un iPad raramente lo fa perché realmente gli è utile quella o quell'altra funzione, lo compra per moda (ma questo è vero per qualsiasi terminale di fascia alta). Questo fascino, questa icona del Cool, si sta però raffreddando. La già citata Samsung produce ottimi terminali di fascia alta (Galaxy S3 e Galaxy Note II), in grado di rivaleggiare con i prodotti della mela mordicchiata, ed anche altre case, tra cui HTC (One X+), Lenovo (K860) e la risorta Motorola (Razr MAXX HD) hanno in listino prodotti dalle notevoli qualità.

 

Sempre Samsung, soprattutto nel mercato statunitense, sta portando avanti una poderosa campagna pubblicitaria per mostrare come l'iPhone non sia un oggetto Cool, quanto Vintage. Effettivamente, dall'iPhone 4, la forma dello smartphone di Apple è rimasta sempre la medesima. La casa coreana, al contrario, ha diversificato la propria offerta, soprattutto con l'introduzione di uno smartphone particolare, dalle dimensioni più generose, il Galaxy Note, il quale ha venduto oltre 5 milioni di pezzi nei primi 90 giorni di commercializzazione, nonostante le dimensioni anomale (schermo da 5,5”, un piccolo tablet).

 

Questa diversificazione di prodotti sta tentando anche Cook, spinto dalla volontà di non perdere market share.Tale strada è già stata intrapresa nel mercato dei tablet, con un successo a metà. E' vero che l'iPad Mini ha avuto un successo di vendite incredibile, ma allo stesso tempo sta cannibalizzando le vendite del ben più remunerativo iPad classico. Questa era la paura degli analisti prima della presentazione del Mini, ed effettivamente è ciò che si sta verificando. I risultati finanziari del 2012 sono lì a dimostrarlo. Sebbene Apple abbia fatto registrare un fatturato record nell'ultimo quarto del 2012 (54,5 mld di dollari contro i 46,3 mld dell'ultimo quarto 2011), l'utile netto è rimasto pressoché invariato rispetto all'ultimo quarto del 2011: 13,06 mld nel 2011 e 13,1 mld nel 2012.

 

Apple, da marca esclusiva, si sta piano piano trasformando in un'azienda che deve rincorrere verso il basso gli avversari, con conseguente diminuzione degli utili. Tale modus operandi si è palesato con la morte di Steve Jobs. Da allora Apple non ha presentato più nessun prodotto in grado di cambiare il mercato. L'ultimo, l'iPad, risale al 2010. L'iPad Mini e il futuro iPad da 128GB sono semplicemente delle modifiche all'originale. Apple non può continuare a commercializzare appena tre prodotti (iPhone, iPad e iPod), deve mantenere vivo l'interesse nei consumatori. Recentemente si è parlato della possibilità di realizzare un iPhone Mini e un iPhone Max, sulla scia dei prodotti di Samsung (Galaxy Mini e Galaxy Note): da grande innovatrice si sta trasformando in imitatrice, di una casa coreana per giunta?

La casa di Cupertino.... CONTINUA A LEGGERE

 

Articoli Correlati
Matteo Renzi : la Digital Tax sarà legge entro il 2017 se l...
iPhone6, un record da 90 Miliardi di $ ?
SanDisk lancia la memory SD da 512 GB
Small Cap : i Vantaggi delle Società con bassa capitalizzaz...
Microsoft : buone probabilità per Windows 8
NASDAQ 2014 : Le Grandi Sfide Tecnologiche

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina,
cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Informativa sulla Privacy