Economia Brasile e Mondiali di Calcio, il parere delle agenzie di rating

b_321_225_16777215_00_images_bandiera_brasile.jpg

Il recente declassamento sancito da Standard & Poor’s ha portato il rating del Brasile ad un passo dal gradino più basso : “spazzatura”.

La scelta è stata determinata dal rallentamento evidenziatosi nella crescita economica, e dalle pesanti spinte inflazionistiche.

Moody’s prevede che i settori retail, alimentari e di ricezione turistica avranno qualche beneficio dalla prossima competizione calcistica mondiale (che avrà luogo in Brasile).

Tuttavia, non ritiene che complessivamente l’economia del paese trarrà benefici significativi e di lungo periodo.

 

Il Brasile ha speso oltre undici miliardi di dollari per rendere possibile ospitare il mondiale di calcio (ultima volta venne ospitato fu il 1950), e la cosa ha sollevato (anche) parecchie proteste da parte di chi sostiene che quella spesa avrebbe dovuto avere altra destinazione come ad esempio le infrastrutture e il sistema sanitario.

 

Si prevedono oltre 500.000 visitatori stranieri e 3 milioni di tifosi brasiliani.

Moody’s sostiene (molto pragmaticamente) : il mondiale di calcio porterà il Brasile sotto i riflettori e agli occhi degli investitori internazionali; questo non necessariamente si tradurrà in benefici per il Brasile.

 

Nonostante il recente downgrade di S&P, il ministro delle finanze brasiliano sostiene che la scelta dell’agenzia non sia di fatto supportata da reali fondamentali economici.

(Se invece sono gli IMMOBILI ad interessarti, scrivici per informazioni sulle concrete occasioni di investimento: L'ESPERTO RISPONDE)

 

Articoli Correlati
BANCA MONDIALE : 2016 anno negativo per petrolio e materie p...
Previsioni del tempo, chi sono i migliori al mondo?
Immobili in Brasile, concrete opportunità di investimento
Starbucks apre nuovi stores (on the go)
Brasile e il mercato del caffè (inizio 2014)
Debito paesi UE : alcuni giudizi positivi (agenzie di rating...

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina,
cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Informativa sulla Privacy