Azioni Petrobras: ancora di salvezza?

Pubblicato Mercoledì, 13 Aprile 2011 21:55

petrobras

Petrolio Carioca

petrolio carioca


Parlando di petrolio è difficile non menzionare un concetto poco conosciuto come il picco di produzione del petrolio. Per picco di produzione s’intende un anno, in cui l’estrazione di petrolio è stata massima e dopo tale anno la produzione sarebbe inesorabilmente scesa. Se si osserva il grafico del prezzo, si può notare che un anno in particolare in cui il costo del barile  era ai minimi è stato il 1999, dopo tale anno il “diluvio”, come direbbe il Luigi XV, ossia il prezzo è salito quasi esponenzialmente. Non è corretto dire che c’è stato il punto di massima produzione, perché è anche vero che ancora non si erano affacciati sul teatro internazionale protagonisti bisognosi di energia come Cina e India, comunque qualcosa successe.

Parlando di petrolio, adesso, è difficile non menzionare il Brasile come paese esportatore di petrolio e la Petrobras come compagnia di bandiera brasiliana per l’estrazione e la raffinazione di petrolio.

In Brasile, infatti, è stato scoperto un grosso giacimento di petrolio da parte, appunto, della Petrobras. In un periodo di guerre civili in aree con grandi giacimenti ( vedi Libia) il petrolio brasiliano può rappresentare una grande ancora di salvezza, e considerando che il prezzo del petrolio è destinato a mantenersi alto, le azioni Petrobras possono essere pensate come un investimento che possa dare soddisfazioni.

petrolio petrobras

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina,
cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Informativa sulla Privacy