Sudditi : "La Nostra Rivolta Finanziaria"

Pubblicato Martedì, 06 Dicembre 2011 12:22

rivoluzione,debito,prelevare,banche

Il sistema monetario moderno è fallito e va riformato ma questa classe politica fatta da banchieri troppo preoccupati dai loro bonus non può correggere se stessa.

Sfogliando i giornali e leggendo quello che l’opinione pubblica pensa di un governo tecnico come quello in carica oggi resto senza parole.

Veramente non si rendono conto che in italia è avvenuto un colpo di stato da parte dei banchieri? e che queste riforme per garantire il salvataggio dell’italia non sono altro che una forma di pignoramento per garantire il continuo pagamento degli interessi passivi da parte dello stato ai suoi creditori?

Il ministro del Welfare Fornero quando si è commossa parlando dei sacrifici ha dimostrato di essere una delle poche persone che si rende veramente conto di quello che sta accadendo  e  di cosa significhi per esempio togliere l’indicizzazione alla inflazione per le pensioni.

E allora cosa facciamo ?

C’è un modo per farsi sentire:

Prelevare i risparmi dai C/C.

Oggi giorno non servono a niente le proteste di piazza con i cartelloni, non serve a niente raccogliere firme per cause più o meno giuste, non servono a niente le occupazioni, c’è solo una semplice cosa da fare, andare presso la vostra banca e prelevare i vostri risparmi.

Questo è l’unico VERO POTERE in mano ad ogni singolo cittadino.

Se invece di scendere in piazza chi protesta per una situazione iniqua o contro una classe politica corrotta e mafiosa si recasse ordinatamente presso la banca di fiducia  a prelevare del denaro l’attenzione verso la protesta stessa cambierebbe di molto.

Una corsa agli sportelli significa colpire al cuore un sistema basato sul debito che vuole vederci schiavi in forma moderna, pagare interessi su interessi per una vita intera.

Pensate solo a quanti anni di lavoro e mutuo erano necessari per pagarsi una casa nel 1970 e quanti oggi.

Il rapporto è 1 a 3 e non credo sia destinato a scendere.

Questi relitti umani che rappresentano la nostra classe dirigente si sono indebitati anche il futuro di almeno 2 o 3 generazioni successive alla loro.

E poi comprano famiglia cristiana…

Qui non si parla di lotta di classe o tanto meno di politica ma di un sistema monetario che si è completamente disinteressato della vita delle persone dal più piccolo operaio al più grande imprenditore.

Si è specchiato nello stagno come narciso e ora che è caduto e sta affogando ci trascina giù con lui e se riuscirà , non avrà scrupoli ad usarci come leva per salvarsi.

Un sistema che ha privilegiato la finanza creativa rispetto all' economia reale con una sproporzione mai vista prima e in soli 10 anni ha accumulato più di 600 trillioni di dollari di derivati che rappresentano crediti per alcuni e debiti per altri (indovinate voi chi ha i crediti e chi resterà con i debiti…..).

Per dare una idea di cosa siano 600 trillioni di dollari pensate che il PIL del MONDO nel 2010 è stato di 58 tril …

Una corsa agli sportelli per protesta significa un’arma importante di negoziazione con i palazzi del potere.

Ora è il momento di Agire, Pensateci.

ciao

Michele Rovatti

Articoli Correlati
Ray Dalio ci spiega l'Economia (e la dis-economia)
Giappone e Finanza Autoreferenziale: il Nikkei scricchiola
Economia Italia : i 4 Grafici della Verità
Economia Italia-Eurozona: I numeri della (de)Crescita
La Peggior Ripresa Economica della Storia
Elezioni Italia: previsioni tra Spread, Troika e Default

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina,
cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Informativa sulla Privacy